25 agosto: di nuovo a bordo

Ci siamo lasciati ad Amburgo. Ma la questione non finiva lì. Infatti Mario è tornato sull’Amerigo Vespucci assieme a Max, collega e cameraman. A loro il divertimento e a me il compito di continuare questo blog che si era interrotto. In parole povere il progetto della serie di documentari sulla Marina Militare continua con una nuova tappa. Il Vespucci lascerà Anversa per una navigazione di dieci giorni che lo porterà a Lisbona. Io mi limito a ricevere fotografie e notizie e a farvele sapere. E ogni tanto metterò qualche mio commento. La nuova tranche si chiama “Per interposta persona”.

TelegramStop-DeliveredTelegramEnvelope

Cambio di Guardia, Enrico, lo scrittore , come sapete è sbarcato ad Amburgo,  il mio nuovo compagno di viaggio è Max  un collega con cui collaboro da anni e che mi terra  in riga  su la qualità  del lavoro che  andremmo a fare, mi conosce bene e sa quale sia la mia tendenza  a cogliere  disordinatamente  la realtà che mi circonda. Bruxelles, grigia come nell’immaginario collettivo, treno e poi taxi per il porto di Anversa. Il Vespucci  ci appare nella sua maestosa eleganza da finta vecchia signora dei mari.
Ancora prima di salire il barcarizzo ho l’impressione di essere tornato a casa, sento di conoscere nei dettagli la quotidianità di ciò che avviene a bordo. Mi chiedo come Max  vivrà questa realtà e spero che regga il mare meglio di me , lavorare con la nausea è impossibile.
Nella settimana passata a terra con Enrico abbiamo avuto modo di rivedere  il materiale girato  e  abbiamo tentato di montare alcuni minuti,  giusto per capire quale fosse la strada da percorrere con Max . Enrico è entusiasta dei miei suggerimenti,  io sono scettico. Mio figlio, al quale l’ho fatto vedere, lo ha stroncato. La realtà è che dobbiamo trovare un montaggio che si avvicini il più possibile ai format  che vanno in questo periodo nei palinsesti televisivi.
Salendo gli ultimi scalini del barcarizzo mi chiedo come verrò accolto con il mio nuovo look. Ieri dando un morso a una pesca ho perso un dente davanti e adesso ho un meraviglioso sorriso da  malavitoso. Forse mi sarei dovuto mettere un orecchino, ma dopo i miei racconti a bordo, sul mio naufragio e i calzini rosa, ho pensato  che non fosse il caso.
Il secondo e poi il comandante Pacifici ci accolgono con una forte stretta di mano; apparentemente non notano il dente mancante. La notizia delle due pagine su la stampa ci aveva preceduto e tutti si congratulano con noi chiedendomi di Enrico.

DSC04853

Il tempo di  sistemare le nostre cose, io nella solita cabina, che dividevo con Enrico, e Max nei piani bassi in una da otto posti, ci spiegano che hanno imbarcato altro personale e che il dentista, a cui avevamo soffiato la cabina, ha dovuto riappropriarsene e devo quindi dividerla con lui.
Max mi ha chiesto di accompagnarlo in città, la nave è ancorata sul fiume nel centro della città vecchia. Per strada rimaniamo piacevolmente colpiti  dalla sua architettura e dai palazzi storici. Strade strette a misura d’uomo che brulicano di  gente, molti bar e ristoranti oltre ad un infinità di negozi e, naturalmente, gioiellerie. Anversa non si smentisce, è la capitale mondiale del diamante.

DSC04828

I cappelli bianchi dei cadetti spiccano fra la folla a gruppi di tre ho quattro. Si danno un gran daffare a fermare educatamente giovani ragazze per porgere l’invito al ricevimento che, ci dicono, è organizzato in loro onore la sera seguente. Un altro aspetto della loro formazione, il sapere comportarsi in pubblico con educazione. Alle otto e trenta facciamo in tempo a vedere il comandante ricevere sul ponte le giovani fanciulle in abiti eleganti prima di cascare dal sonno e finire in branda.

DSC04801 DSC04826 DSC04835 DSC04855

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...