Più snello, più leggero e più bello

PandianiMASSACROesec

In libreria il tascabile di Pessime scuse per un massacro

fotoE intanto è passato un altro anno. Pessime scuse per un massacro ha fatto una dieta, costa decisamente meno e, guarda caso, è anche di più bell’aspetto. Il forbicione è stato in parte coperto, la carta è più leggera, la copertina è lucida, molle, flessibile, ancora più bella. Ha proprio un’aria tosta questo Best BUR, un gioiellino. Tempo fa pensavo che avrebbero cambiato la copertina (avevo visto girare un layout), poi si è deciso di fare soltanto un restyling. Questa copertina controversa, elegante ma fredda, forte ma distante, che qualcuno ha reputato altezzosa. Interessante che in tutto il romanzo non compaia nemmeno la parola “forbice”.
Del resto, all’epoca dell’uscita del libro, avevo incontrato il grafico che l’ha disegnata. Gli ho chiesto cosa gliel’avesse ispirata, ma nemmeno lui è stato capace di spiegarmelo. Sono un grafico anch’io e so che a volte le immagini vengono fuori così, da una visione, un’idea quasi inafferrabile. Qualcosa che hai letto o che è stato detto da qualcuno e che ha lasciato un seme.
Però, a questo legno antico, eroso dal tempo e dalle intemperie, io mi sono affezionato. Questo forbicione arrugginito mi somiglia, sta li appeso aspettando di tagliare. In questa piccola botte nera ci trovate dell’ottimo Mordenti, sapientemente mescolato a un Servandoni d’annata e con tanti altri personaggi che emanano profumo di storia, di avventure passate, di guerra, di morte e di violenza. Ma anche di amore, passione, ideali.
Insomma, se ancora non lo aveste letto, con questa bella edizione, un po’ francese anche lei, vi potete togliere lo sfizio con poca spesa. Io, manco a dirlo, ve lo consiglio in maniera del tutto disinteressata. Viva les italiens!

Torino, Gennaio 2013

3 pensieri su “Più snello, più leggero e più bello

  1. Sicuramente meglio per la diffusione del testo. Tra le altre cose, questa nuova edizione mantiene tutto il fascino della precedente a livello estetico. Tuttavia, ho preferito l’elegante rilegatura con il dorso in tela rossa😀

      • Sono d’accordo. Il tascabile ha un fascino tutto suo, soprattutto quando incomincia a spiegazzarsi e a diventare vissuto… Sì, sono d’accordo con te. È che ci vorrebbero entrambi poichè appagano il senso estetico in modalità differente.😀 E, al di là del “feticismo libresco”, cosa di cui sono profondamente affetto,😀 l’importante resta comunque il contenuto e il tuo libro è assolutamente imperdibile! Consigliatissimo!! Complimenti davvero!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...