La quarta inchiesta: Mordenti indaga…

Vecchie armi, vecchi cassetti.

Come dice Mordenti, le armi stanno al poliziesco come le mele stanno alla Tarte Tatin. E infatti eccole che saltano fuori. Potrebbe essere una pista, potrebbe anche non esserlo. Però vale la pena vedere dove questa Luger può portare les italiens.

….Ha tirato giù dalla libreria un paio di grandi raccoglitori neri prima di sedersi all’altro capo della scrivania. Si è rigirato la Luger tra le mani appuntandosi su un post-it giallo alcuni dei numeri incisi nell’acciaio.
….«Tanto per cominciare, vi posso dire che quest’arma era in dotazione alla Wehrmacht. L’aquila con la svastica che si trova sul fianco destro vicino alla canna lo attesta senz’ombra di dubbio.»
….Ha preso il foglietto e ha spulciato le buste di plastica del primo raccoglitore. Si è fermato circa a metà delle pagine. «Dunque» ha detto, «è stata fabbricata dalla DWM, Deutsche Waffen und Munitionsfabriken, nel 1939.» Mi ha guardato da sopra le lenti degli occhiali. «Lo specifico perché molti modelli venivano prodotti dalla Simson, dalla Krieghoff, dall’arsenale di Erfurt e dalla Mauser. La bachelite delle guancette è in ottime condizioni e il metallo ha mantenuto più o meno il novanta per cento della brunitura originale.»
….Con una lente ha osservato il fianco destro. «Dev’essere rimasta in un cassetto per un mucchio di tempo, la molla dell’estrattore è piuttosto arrugginita.» Ha fatto scattare il giunto a ginocchio e ha sbirciato dentro la canna con uno strumento da otorinolaringoiatra. «La rigatura è buona ma la manutenzione lascia molto a desiderare. Dopo aver sparato l’ultima volta non è stata pulita.»

6 pensieri su “La quarta inchiesta: Mordenti indaga…

    • Ciao Mario, guarda, in questo romanzo che uscirà il 25 gennaio mi sono avvolto nelle passioni giovanili come in una coperta calda. Ricordando quando costruivo modelli di aeroplani della II Guerra mondiale, leggevo libri e vedevo film, mi sono immensamente divertito a scrivere questa storia. Mi auguro di essere riuscito a comunicare questo divertimento🙂

  1. A parte la data di uscita, ci racconti altro Enrico (Ti ho salutato Stefano Di Marino che ricambia, ovviamente)?
    Ambientazione tutta francese? Onestamente la preferisco.

    “Consistenza”, cioè pagine del libro?

    Grazie.

    Delle tue precisioni balistiche avevo scritto lo scorso anno apprezzando il “.” prima del calibro.

    Ciao

    Stefano

    • Ciao Stefano, sono sicuro che ti piacerà molto, mai mi sono divertito tanto a scrivere un romanzo. Ti posso dire che si svolgerà quasi interamente nella campagna dell’Île de France, Fontainebleau, Barbizon, Pontierry, eccetera, ad eccezione di un’incursione parigina verso due quinti del romanzo. Avrà circa 370 pagine con grandi margini, diciamo che la lunghezza è tipo quella di Lezioni di Tenebra.
      Sul “.” prima del calibro ho giusto avuto una disquisizione questa mattina con il mio amico editor. In questo romanzo, le armi sono proprio quelle che piacciono a me😉
      A presto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...