Les Italiens in libreria

Les italiens
Romanzo poliziesco
Edito da Instar Libri nella collana FuoriClasse

In libreria dall’aprile scorso.

È il mio primo romanzo, si svolge a Parigi e racconta le avventure di una squadra di flic della Brigata Criminale, la famosa Crim, capeggiata dal commissario Jean-Pierre Mordanti.
In questo primo romanzo il commissario non ha un nome e mantenere questo anonimato era la mia intenzione. Non mi dispiaceva l’idea che tutti i personaggi avessero un nome tranne colui che racconta in prima persona tutta questa storia. Nella mia immaginazione pensavo che il lettore si sarebbe maggiormente immedesimato.
Invece mi è stato chiesto di trovargliene uno ed eccolo qui: Jean-Pierre Mordenti. Beh, nel prossimo romanzo si chiamerà così.
Les Italiens è una storia  violenta, che parla di razzismo, sopraffazione, fascismo e politica corrotta. Ma nello stesso tempo invoca la tolleranza, l’apertura mentale e la curiosità verso le persone diverse da noi.
È la storia di un rapporto a due tra un poliziotto e una giovane pittrice transessuale, bella da mozzare il fiato, come dice il nostro. Racconta soprattutto di un rapporto difficile che ha bisogno di evolversi e maturare e che permetterà ai due protagonisti di ampliare i propri orizzonti.
C’è molta ironia, in questo romanzo, uno humour che accompagna il lettore attraverso una vicenda cupa e opprimente in una Parigi assolata e calda.
E c’è una storia d’amore.

This is my first novel, the plot develops in Paris and tells about the adventures of a team of flics of the Brigade Criminelle, the famous Crim, whose boss is the commissioner Jean-Pierre Mordenti.
In this first novel the main character have no name and leave him this way was my intention. I didn’t mind that all the characters had a name except for the commissioner that tells the story in first person. In my imagination, I thought  that this way,  the reader would identify himself quite well with him.
However I’ve been asked to find a name to him from the next novel on, so here it is: Jean-Pierre Mordenti. Well, in the next novel this will be his name.
Les italiens is a violent story, that tells about racism, overpowering, fascism and depraved politics. But in the same time fights for tolerance, openmindness and curiosity toward people different from us.
It is the story of a relationship between a cop and a young transsexual painter, so beautiful to blow you off your shoes, as the protagonist says. Above all, this novel tells about a difficult relationship that needs to evolve and mature and that will allow the cop and the girl to widen their own horizons.

There is a lot of irony in this novel, a humour that take the reader through dark and oppressive events in hot and sunny Paris.
And there is a love story.

La foto è stata scattata dal mio amico Maurizio.

4 pensieri su “Les Italiens in libreria

  1. Bene, non vedo l’ora di leggerlo.
    E scopro così che anche tu sei torinese, e che anche tu sei (stato) un gran iniziatore di romanzi, salvo poi redirmerti.

    Che è quello che sto facendo anche io.

    E’ non pensavo che fosse così faticoso. E così gratificante.

    • Ciao Luca. Beh, vedere il proprio libro su uno scaffale in libreria dopo aver tanto penato è un’esperienza unica.
      Torinese purosangue anche se i miei personaggi cazzeggiano in quel di Parigi che mi piace tanto.
      Comunque hai ragione, sarà anche gratificante ma è spaventosamente faticoso, specie se non è l’unica cosa che devi fare.
      Se leggerai il mio romanzo sarò molto curioso di sapere cosa ne pensi. grazie per il commento.

    • Grazie mille per i complimenti che spero siano meritati. Sono molto curioso di sentire i tuoi commenti una volta che lo avrai letto.
      Ho visto i commenti su IBS, mi fanno un gran piacere, grazie per il link. Posso dirti quasi certamente che ti divertirai leggendo Les italiens. Molti di coloro che l’hanno fatto mi hanno detto o scritto dei bei commenti. Un libraio mi ha detto che l’ha letto in aeroporto aspettando il suo volo e che siccome rideva da solo tutti lo stavano a guardare.
      Beh, allora mi raccomando, fammi assolutamente sapere. A presto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...